115. Isabella d'Este, marchesa di Mantova a Lorenzo da Pavia

Mantova (MN), 8 ottobre 1506

Lorenzo, [1] Doppo che non si ritrova hebano de quella grandeza che voressimo, né essendo bello quello che haveti ritrovato, non lo torreti per adesso. [2] Il spechio di cristalo che ne haveti mandato a monstrare ne è tanto piaciuto che lo havemo ritenuto et volemolo per nui. [3] Potereti adonche fare intendere ad Vincentio albano il precio, aut scriverlo a nuj che ve rimetteremo gli Dinari, et vi remetteremo etiam il spechio acio chè possiati finirlo de la coperta che gli mancha. Ringraciandovi che ne habbiati preposto nui ad ogni altra persona a farlo vedere prima, ché in questo dimonstrati essere recognoscente de la dilectione vi portamo. Benevalete. Mantuae Viij Octobris 1506.
B. Cap.s.

Minuta cancelleresca. Mantova (MN), Archivio di Stato, Busta 2994, Libro 19, c. 79 v..
Cart.

Intestazione nel minutario: "Laurentio de Papia".