11. Isabella d'Este, marchesa di Mantova a Lorenzo da Pavia

Mantova (MN), 6 giugno 1497

Egregie et cetera, [1] Havemo recevuto insieme cum la littera vostra el manico de corno che ne haveti mandato, quale n'è stato gratissimo et acceptiamo la scusa vostra se non haveti potuto condure Francisco Varotaro, perché sapiamo non è in vostra podestà. [2] Ma doppo che non se trova avolio né corno per el resto et che la seria troppo grande spesa, poteti remandarne el mazo de le cose vi mandassimo quando eravamo a Ferrara, como per un'altra nostra ve havemo scripto, perché havemo el modo de farli fare qui.
[3] Ve racordamo ad mandarne de la vernise da invernigare el quadro de messer Andrea Mantinea, como vui prometesti a lui e nui, usando diligentia aciò sia bona et avisaretine el costo che ve remettemo li denari. [4] De quanto per la littera vostra ne haveti scripto, ve ringratiamo assai. Mantuae Vj Junij 1497.

Minuta cancelleresca. Mantova (MN), Archivio di Stato, Busta 2992, libro 8, c. 76 .
Cart.

Intestazione nel minutario: "M.ro Laurencio de Papia".