34. Cecchi, Emilio a Mattioli, Raffaele

Roma (RM), 30 maggio 1962

11 Corso d'Italia, Roma
30 maggio 1962
Egregio e caro dott. Mattioli,
[1] volevo avvertirla che ho già spedito al "Corriere d. S." un elzeviro sui Pittori fiorentini, o meglio sui Disegni dei pittori ecc. Spero che esca al più presto. Di nuovo, tanti ringraziamen|ti e saluti, dev/mo
Emilio Cecchi

Missiva dattiloscritta con interventi autografi. Milano, Centro Apice, Corrispondenza, 30.
Lettera di 1 c., solo recto.

L'integrazione manoscritta presente in chiusura è probabilmente dovuta alle difficoltà di lettura della «n», che, in prossimità del margine destro del foglio, e nella necessità di andare a capo, non è rimasta bene impressa.