856. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 31 dicembre 1521

Ill.mo et Ex.mo S.re e patron mio. [1] Questa mattina, che Ŕ l'ult.o dý del anno ho ricevute le lettere di V. Ex.tia dove la mi ordena quanto habbia a fare de Strassino: al che non mancher˛. [2] El mulo giÓ era caricho, e per aviarse: hollo fatto soprasedere, e trovate alchune sommate, ne mando sei a V. Ex.tia de le pi¨ belle che habbia potute havere. In uno de li dui muli ne vengono alcune altre de M. Angelo dal Buffalo con alcune altre cose: per˛ non ho potuto caricharlo pi¨.
A V. Ex.tia baso le mani et in bona gratia mi raco.do.
In Roma, al ult.o del MDXXJ.
De V. Ex.tia
Fidel Servo
B. Casti‹glione› ||

Missiva autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 423.