817. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 9 dicembre 1521

Molto Mag.ca Mad.na mia matre honor. [1] Alla lettera de V. S. de 2 del presente, non mi occorre molta risposta, perché l'è fatta con un presuposito falso, ciò è ch'el PP. fosse vivo. V. S. haverà haute molte altre mie.
[2] Se quello arciprete da Rivarolo, o altro per lui me venirà a parlare, io lo servirò di quelli X ducati. Le lettere che mi portò m. Ag.no tutte hebbi, secondo la nota che V. S. mi scrive in fine de la sua. Circa la casa de' Benevieni, a me pare che la starebbe molto bene a noi: e come V. S. racorda estimo che la se gli possa pagare per 800 ducati. [3] Pur che ne potesse havere qualche cosa meglior partito, seria bene, ma non mi pare che non si debba stringere la prattica più che si pò. Li denari serebbe impossibile dargeli tutti ad un tratto, ma s'el si potesse dargeli in tre anni, crederei che fosse bene, se ben se li dovesse pagare 5 per 100 de quelli dui anni che non fossero pagati. [4] V. S. pò tentar la cosa, et avisarmi continuamente. Parmi ben ch'io promettessi denari a M.a Polisenna, a questo magio venturo, ma non so quanti. Penso dargline qualchuno, e farla restar contenta con quelli che se gli potranno dare.
A V. S. di core mi raco.do, et a tutti li nostri.
In Roma, alli IX de X.bre MDXXJ.
Di V. S.
Ob. Fi.
B. Ca.

Alla molto Mag.ca Mad.a ‹mia› Matre hono. Mad.na ‹Aluysa G›onzaga da ‹Castiglione›


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 390.