784. Castiglione, Baldassarre a Paleotto, Alessandro

Roma (RM), 27 novembre 1521

Ex.mo M. Alexandro mio hon. [1] Io penso che m. Achille vostro cugnato ve harà fatto intendere l'officio ch'io ho fatto col S.r M. Gio. Matt.o a ciò che Sua S.ria rescriva de novo al Governatore di Bologna: e così me l'ha promesso fare caldissimamente e son certo che lo farà. [2] Et in questo credo che non era bisogno la intercesione mia perché mi pare vedere il S.r m. Gio. Matt.o tanto inclinato ad ogni comodo e bene vostro quanto se possa dire. Pur si in qualche altra cosa cognoscerete ch'io possa farvi servitio non restate de affaticarme.
Altro non dirò se non che a voi sempre mi offero et rac.do.
In Roma, alli XXVIJ IX.bris. ||

A M. Alex.dro Paleotto


Copialettere, non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Castiglioni, Serie II, busta 23, ms. E, c. 61.