758. Castiglione, Baldassarre a Este Gonzaga, Isabella

Roma (RM), 17 novembre 1521

Ill.ma et Ex.ma S.ra e patrona mia. [1] Con la lettera de V. Ex.tia de XI del presente, ho haute quelle che andavano al S.r D. Giohan Emanuel, e subito le ho fatte capitare. Sua S. molto ringratia V. Ex.tia, e li basa le mani e di questo, e de le offerte ch'io in nome di quella gli ho fatte.
[2] Circa quanto V. Ex.tia mi scrive per un'altra sua de XIJ tocchante allo interesse dello Ill.tre e R.do S.re Hercule, io non ho mai risposto resolutamente a V. Ex.tia ancor che de l'opera non sia manchato con quel modo che a me è parso opportuno. [3] Ma havendo fatto tastare destramente per terza persona, trovai qualche difficultà o rispetto in Nostro S.re per il quale a me non parve bene parlarne in nome de lo Ill.mo S.re marchese, né anche di V. Ex.tia; ma non però ch'io non conoscessi lo animo di Sua S.tà inclinatissimo ad ogni commodo et exaltatione de la casa. [4] Ma l'uno de li rispetti era che Sua S.tà facea Car.li (per dir vero) principalmente per bisogno; et havendone da far (come dico) per necessità, facendone poi ancor per gratia, dubitava ch'el numero fosse troppo grande. [5] Pur quello che parea più diffic)le era per havere el cio Car.le, e sop.a questo se replicarono molte parole. Pur non volsi parlarne per alhor, né ancor penso parlarne per adesso in nome de V. Ex.tia né de lo Ill.mo S.r Marchese, ma ho ben deliberato ritoccarlo da me; e trovando via aperta, entrarò gagliardamente, se non, retiraròmi, senza interponere l'autorità de V. Ex.tia, o de lo Ill.mo S.re. [6] Confìdomi bene ogni modo de pigliare un tal caparro di questo, che non mi possi mancare il successo della cosa, se non adesso, presto, né mi pare per hora che sia necessario fare altra opera che questa.
Darò ben continuamente aviso a V. Ex.tia de quanto succederà, e per hora non dirò altro se non che a quella basando le mani in bona gratia humilmente mi raco.do.
In Roma, alli XVIJ de IX.bre MDXXJ.
De V. S. Ill.ma
Devoto Servitore
Bal. Castiglione ||

Alla Ill.ma et Ex.ma S.ra et Patrona mia, la S.ra ‹Marchesana› di Mantua


Missiva autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, cc. 341-342.