736. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 3 novembre 1521

Molto Mag.ca Madonna mia Matre honor. [1] Ho ricevuta la lettera di V. S. de XXX del passato, e quello confesso del Priore: se la li farà racordar de quelle camise per le quali ha hauto quelli danari, mi serà molto caro. Quelle scritture de Ia. da S. Secondo capitarno pur bene esse ancor (Dio gratia). [2] Se le mie robbe che ha il Follenghino, giongeranno, l'haverò a caro: fra tanto le aspettarò. Se V. S. mi manderà quelli sagli, senza spesa, serà bene. Quando vi andasse spesa, non metterebbe cunto mandargli, tanto più che in ogni modo, io voglio mandare uno in là.
[3] Piacemi che Camillo continui, e ch'el demostri di dovere havere bon ingegno. V. S. se governerà de l'Anna come gli parerà. Io sto sano Dio gratia. Desidero pur sapere che questi nostri amisuradori facciano qualche effetto: V. S. serà contenta subito ch'el sia fatta avisarmelo. [4] Non so se per un'altra mia habbia scritto a V. S. pregandola che la mi avisi, s'el si è mai fatta quella strada che era cominciata drieto al brolo d'Antonio da Mantua; questo ancor desidero di sapere.
[5] Perché ho poco tempo, non scriverò più longo a V. S. né dirò altro, se non che sempre me li raco.do di core.
In Roma, alli IIJ de VIIIJ.bre MDXXJ.
Io so che le nostre sore del corpo de Christo, ogni anno lavano del aloe: vorrei che V. S. se ne facesse dare un poco, e metterlo in un bussoletto, o di vetro, o di terra invetriata, e mandarmelo, e fare a.lloro una qualche elemosina. Io lo uso quello aloe, e trovo ch'el mi fa bene.
Di V. S.
Ob. Fi.
B. Castiglione ||

La qui alligata, che va a Verona prego V. S. a volerla mandare per messo a posta, e farla dare in man propria perché è de importantia, ad uno amico mio. E colui che la portarà harò caro che se faccia fare la risposta, almen de la ricevuta.
Il medesimo O. F.

||

A la molto mag.ca Mad.a mia Matre honor. Mad.na Aluysa ‹Gonzaga d›a Castiglione. In Mantua


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, cc. 377-378.