729. Castiglione, Baldassarre a Gabbioneta, Alessandro

Roma (RM), 31 ottobre 1521

R.do mons.re mio. [1] Io ho tenuto qualche dì in mano queste bolle del vescovato di Mantua, datemi da m. Affricano; non le ho prima mandate per non metterle a rischio di perderse. Hora le mando per un servitore del Roscino cancellier de Mons.re R.mo nostro de Mantua, il quale viene da Napoli, e penso che vignerà fidatamente. [2] E perché forsi nella lettera che scrive m. Affricano a V. S., serà mentione ch'el li manda una bolla del Car.le, la non se maravigli se la non li serà, perché m. Angelo Germanello l'ha voluta rivedere, e lui la manda.
Altro non mi occorre de dire a V. S. se non che me li racomando sempre, e la prego a scriverme qualche volta, et in loco mio andar a vedere m.a mia matre e li mei puttinj e racomandarme allo Ex.mo m. Bap.ta nostro da la Fiera.
In Roma, al ult.o de ottobre MDXXJ.

El servitore de Roscino che porta le bolle se dimanda Aluyso.

||

A l'arcidiacono di Mantua


Copialettere, non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Castiglioni, Serie II, busta 23, ms. E, c. 12.