721. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 28 ottobre 1521

Molto Mag.ca Mad.na mia matre. [1] Io non ho altro che scrivere a V. S. havendoli scritto dui o tre dì sono, excetto che io sto (gratia di Dio) sano. Le nove di q.a, dipendeno dal campo, però io non posso dire se non quelle che vengono p.a a Mantua che qui.
[2] Il mio borriccho per ancor non ho hauto. Desidero ben che questo Follenghino venga mo' presto. Aspetto de intendere da V. S. quello che haranno fatto una volta questi nostri fittadri, sopra le misurationi. Se questa è breve V. S. mi perdoni perché ho poco tempo.
A V. S. mi raco.do, et a tutti li nostri.
In Roma, alli XXVIIJ de VIIJ.bre MDXXJ.
Di V. S.
Ob. Fi.
B. Castiglion ||

A la molto mag.ca Mad.a mia Matre hon., Mad.na Aluysa Gonzaga da Castiglione


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 375.