706. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 18 ottobre 1521

Ill.mo et Ex.mo S.r e patron mio. [1] La lettera di V. Ex.tia di XIII mi è pervenuta, la qual non ho per ancor mostrata a Nostro S.re, perché Sua S.tà questa mattina è andato a la Magliana, ben però con animo de tornare a cena a Roma. [2] Quella nova che più se desidera, e spera si è la coniunctione de li svizeri, con lo exercito di V. Ex.tia; e quando Nostro S.re intenderà questo, penso ch'el se alegrarà sommamente.
[3] Li modi che tengono li S.ri venetiani non satisfanno compitamente a Nostro S.re; pur loro se excusano assai, e mostrano haver bona voluntà: son certo se le cose di francesi declinano che la mostraranno ancor megliore. Penso ben che V. Ex.tia non possi errare usando bon termini con loro, finché le cose stanno in questo essere.
[4] Nostro S.re come per altre mie ho scritto a V. Ex.tia, è contentis.mo a complacentia di quella di fare la reserva di 400 ducatj, per il R.do m. Agustino da Gonzaga, nella dioccesi bresana, e mantuana, ma pare a Sua S.tà de fare ingiuria a Mons.re R.mo nostro, el quale ha l'indulto. [5] E secondo che M. Angelo Germanello me fa intendere, la dioccesi di Mantua è picola, e mettendovi sopra per 400 ducati, se ligarebbe le mani al Car.le, e starebbe molti anni prima che la fusse adimpita.
[6] V. Ex.tia se degni farme avisare quello che la vorrà ch'io faccia perché quando pur la volesse che la se mettese sopra la dioccesi mantuana, il papa vorrebbe haverne il consenso dal Car.le e forsi serebbe meglio oltre la bresana, pigliare un'altra dioccesi in loco de la mantuana. Pur del tutto a.llei me rimetto, e tanto farò quanto la mi comandarà.
Ho recevuto le lettere di V. Ex.tia di VIIJ del presente, le quali sono venute tanto tarde, che non me occorre dirli altro in resposta se non che a quella baso le mani, et in bona gratia humilmente mi raco.do.
In Roma, alli XVIIJ de Ottobre MDXXJ.
De V. S. Ill.ma
Humil Servitor
Baldesar Castiglione ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.r e patron mio il S.r Marchese di Mantua ‹de la S. R. E.› Cap.no generale


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, cc. 310-311.