700. Castiglione, Baldassarre a Colonna, Pompeo

Roma (RM), 14 ottobre 1521

R.mo Mons.re mio. [1] Perché sempre che mi occorre far testimonio della servitù ch'io tengo con V. S. R.ma interviene che quelli che credono ch'io sia d'auttorità apresso di lei, mi pregano che in qualche lor bisogno glieli raccomandi, però adesso Pietro Natta il quale è molto amico mio, et lungamente è stato servitor di Mons.re R.mo S.ta Maria in Portico di fe. me. mi ha pregato che io il raccomandi a V. S. R.ma; alla qual cosa non havendo potuto mancare, il raccomando con ogni efficatia.
[2] Il bisogno suo ella l'intenderà da lui; basta che d'ogni gratia che essa gli farà, io me le terrò obligatiss.o.
Et a quella baciando le mani, in sua buona gratia mi racc.do.
In Roma, li 14 Ottob. 1521. ||

A Mons.re R.mo Colonna


Copialettere, non autografa. Torino (TO), Archivio di Stato, Sezione Codici (ex Bibl. Reale), J. b. IX. 5, c. 71.