683. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 18 settembre 1521

Ill.mo et Ex.mo S.r e patron mio. [1] Il portator della presente referirà a V. Ex.tia ciò che si è fatto sop.a la cosa del Co. Galeotto, così della ostinatione del S.r D. Giohanni Emanuello, come della bona voluntà di Nostro S.re verso quella. [2] Però io non dirò altro se non che mi pare necessario mandare ogni modo allo Imperatore, et il PP. scriverà quello che V. Ex.tia vorà.
Io le baso le mani, né scrivo altramente, perché questo messo non viene per le poste.
In Roma, alli XVIIJ de VIJ.bre MDXXJ.
Di V. S. Ill.ma
Humil Servitor
Baldesar Castiglione ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.r e patron mio il S.r Marchese di Mantua, de la S. R. E. Cap.o ‹generale›


Missiva autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 276.