676. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 13 settembre 1521

Ill.mo et Ex.mo S.r e patron mio. [1] Lo apportatore di questa serà el capit.o Luyse Galliego de Peralta, el quale viene a V. Ex.tia desideroso de servirla in questa impresa, e porta un breve de N. S.re come la vederà. [2] Le proferte ch'el prefato Cap.o ha fatte a S. S.tà sono grandissime, ma non le dico, perché V. Ex.tia le intenderà da lui proprio. Molti anni sono ch'io lo cognosco per homo da bene, e valente, e N. S.re ancor ne ha notitia. Me penso ch'el debba poter fare qualche effetto bono, e per questo N. S.re lo manda a V. Ex.tia, che secondo che li parerà habbia da servirsene; e dil tutto a.llei se rimette.
Altro non dirò se non che a quella basando le mani in bona gratia humilmente mi racomando.
In Roma, alli XIIJ de Settembre MDXXI.
Di V. S. Ill.ma
Humil Servitor
Baldesar Castigli‹one› ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.r et patron mio il S.r Marchese di Mantua de la S. R. E. ‹Cap.no gener›ale


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 272.