675. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 9 settembre 1521

Molto Mag.ca Mad.na mia matre honor. [1] Io risposi ad una lettera de V. S. de XXVIJ del passato; dopoi non ne ho mai hauta altra, ancor ch'io pur habbia scritto spesse volte. [2] Così non voglio ancor mancar de scrivere adesso acciò che la sappia ch'io sono Dio gratia sano, e che desidero pur troppo sapere s'ell'ha mai haute certe mie lettere con le quali era una a Zo. Maria Dalla Porta, con un breve.
[3] Ben sotto una mia coperta, mandai dopoi un altro mazzetto col quale era pur un breve, che andava a Verona: e questo ancor vorrei pur sapere se ha hauto recapito. [4] Né sto meno in dubbio de certe mie lettere che andavano a m.a Margaritta Cantelma, le quali non so anco se avessero recapito; però prego V. S. voglia farlo dimandare alla prefata Mad.ma Margeritta. [5] Le mie erano in risposta d'una de S. S. della quale risposta, lei mi havea molto sollicitato, sì che la prego a fare ogni modo ch'io sappia se hanno hauto recapito.
[6] Scrissi ancor quello ch'io havevo fatto per il Co. Marcantonio mio cognato, ma queste nostre lettere per Mantua, vanno tanto tarde, che è un miraculo. [7] Se V. S. ancor mi potesse fare havere quella lettera del podestà di Mantua, per quel credito ch'io ho cum li heredi de Perucino, la mi farebbe singular piacere, perché ogni dì me ne scriveno da Urbino, et io dopoi che ho cominciato vorrei pur havere quelli pochi denari. Altro non ho che scrivere: noi stiamo tutti in aspettatione delle cose del campo.
Altro non dico, se non che a V. S. mi raco.do, et a tutti li nostri.
In Roma, alli IX de VIJ.bre MDXXJ.
De V. S.
Ob. Fi.
Bal. Castiglione ||

A la molto mag.ca mad.a mia matre hon. mad.na Aluysia Gonzaga da ‹Castiglione›


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 361.