649. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 1 agosto 1521

Ill.mo et Ex.mo S.re e patron mio. [1] Io ho tenuto Giulio qualche giorni con speranza de mandare almeno un cavallo a V. Ex.tia: non mi è venuto fatto. Per questo rimandolo, né resterò di cerchare con ogni diligentia, e trovando cosa al proposito mandaròlla. [2] Perché penso ch'el non venirà con molta diligentia, non scriverò altro se non che a V. Ex.tia baso le mani del cavallo, il quale mi satisfà al possibile, et ancor è venuto bene, e (Dio gratia) al presente sta bene.
Di novo a quella baso le mani, et in bona gratia humilmente mi raco.do.
In Roma, il p.o de agosto MDXXJ.
Di V. S. Ill.ma
Humil e devoto Servitor
Bald. Castiglione ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.re e patron mio, el S.r Marchese di Mantua, de la S. R. E. Cap.no Generale


Missiva autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 235.