628. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 13 luglio 1521

Molto Mag.ca M.a mia matre honor. [1] Aspetto lettere de V. S. havendone massimamente hauta una così breve per il cavallaro: desidero ancor molto haver risposta di quella che racomandai di bon ricapito a V. S. e medesimamente sapere ciò che hora si dice e si fa a Mantua. [2] A me pare d'haver fatto quello che tochava a me, onde ne ringracio Dio; se gli altri faranno mo' essi ancor el medesimo, la cosa anderà bene. Certo è ch'io mi trovo contento della mia negociacione, che pur reuscì in qualche cosa.
[3] Quando V. S. vede m. Aluyso e m. Franc.o, e m. Ag.no, me raco.di alle lor S.rie escusandomi se non gli scrivo, che è perché la faticha mi tormenta, et ancor che essi non scrivino a me, so però che essi ancor se congratulano meco dil piacer mio d'haver condotta questa cosa al fine.
Il medesimo dico de m. Thomaso nostro, e de tutti li amici e parenti, alli quali mi raco.do, e p.a a V. S.ria e baso li nostri puttini.
In Roma, alli XIIJ di Luglio MDXXJ.
Di V. S.
Ob. Fi.
B. Castiglione ||

Alla molto M.ca mad. mia matre honor., M.a Alovisa Gonz.a da Castiglione etc. In Mantua


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 336.