521. Castiglione, Baldassarre a D'Este Gonzaga, Isabella

Roma (RM), 14 marzo 1521

Ill.ma et Ex.ma S.ra et patrona mia. [1] Quando Gaspare da Feltro venne a Roma l'ultima volta, vedendo che lo Ill.mo S.or marchese lo haveva expedito, con ordine de ritornare medesimamente per le poste, mi pensai mandar per lui questa tanto espettata nova, con oppenione che a sua ex. dovesse piacere. [2] Hora essendo andata la cosa tanto a longo, sempre con speranza de presta espeditione, son certo che niun'altra cosa lo habbia tenuto in Roma, excetto che il desiderio ch'io ho detto di sopra, atteso ch'io continoamente gli ho datto intentione di expedirlo così presto, come io l'haveva, et tuttavia l'ho da altri. [3] Hora essendovi el Barbero ho confortato Gaspare a venire al servitio de lo Ill. S.or suo patrone, et se è bisogno lo racomando a vostra ex.tia, perché se lui ha fatto errore in questa tardità parmi d'haverne participato, con darli quella speranza.
Altro non mi occorre se non che a vostra ex. baso le mani et in sua bona gratia mi rac.do.
In Roma, alli XIIIJ di marzo 1521.
Di V. Ex.tia
Humil Servitor
Bald. Castiglione ||

Alla Ill.ma et Ex.ma S.ra et Patrona mia, la S.ra Marchesana de Mantua etc.


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 72.