495. Castiglione, Baldassarre a ?Da Capo, Cappino?

Roma (RM), 29 gennaio 1521

M. Cappino char.mo. [1] Hebbi la vostra di X del presente, alla quale non mi occorre dir altro in resposta, se non che non è necessario altramente che mi mandiate per hora quella cosa, di che mi scrivete: basta il conservarla fin al tempo ch'io potrò vederla in man vostra, il che pur spero serà una volta. Et altro non mi occorre, se non pregarvi che mi raccomman.te infinitam.te al S.or Alex.ro, et a voi stesso.
In Roma, alli XXIX de Gen. 1521.
Come Fratello
Bal. Castiglione ||

Questo albarello come V. S. vederà va al Conte Simone nostro. V. S. serà contenta mandargello fidatamente.


Al M.co mio come fratello, m. Cappino di Cappo etc. In Mantoa


Missiva non autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, cc. 296-297.