491. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 22 gennaio 1521

Ill.mo et Ex.mo S.ore et Patron mio. [1] Io ho sopratenuto Modesto cavallaro fin hora aspettando di havere qualche cosa, che per lui potessi scrivere a Vostra Ex. per non remandarlo invano. [2] Et non mi essendo occorso altro, mi è parso expedirlo indrieto, con el breve a M.ro Hieronimo Gabloneta, il quale ho havuto pur hoggi, et anchor che molta sollicitudine io vi habbi usata, non si è potuto haverlo prima.
Credo che quella ne resterà servita, secondo il suo desiderio, alla quale, per scrivere ancor hoggi, per via delle poste, non dirò altro per questa, se non che gli baso le mani et in buona gratia sua humilmente mi raccommando.
In Roma, alli XXIJ di Gen. MDXXI.
De V. Ex.tia
humil Servitor
Bal. Castiglione ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.r et Patron mio, il S.or marchese di Mantoa etc.


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 21.