484. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Federico

Roma (RM), 10 gennaio 1521

Ill.mo et Ex.mo S.re et Patron mio. [1] Accadendo a meser Aluigi Capriane al quale M. Ptolomeo ha parlato di diverse cose venire a Mantua, ho voluto scriver questa a Vostra Ex., acciò che parendoli, la possa interogarlo, et intender da lui sopra questo quanto gli pare. [2] Et perché lui verrà a giornate, a bel agio, per questa non scriverò altro, se non che, el p.to m. Aluigi, per esser gentilhuomo, et mantuano, et ben creato, e valente, penso che potria servire bene Vostra Ex. con le armi et quando se farà la compagnia, mectendoglilo, quella son certo che.lla ne serà honorata, et ben servita.
Et a lei basando le mani, in bona gratia mi raccommando.
In Roma, alli X di Gen. MDXXI.
De V. Ex.tia
Fidel Servitor
Bal. Castiglione ||

Allo Ill.mo et Ex.mo S.re et Patron mio, il S.or Marchese de Mantoa etc.


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 865, c. 11.