435. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Roma (RM), 27 agosto 1520

Mag.ca Mad. mia Matre honor. [1] Heri che fu alli XXV hebbe la lettera de V. S. nella quale la mi avisava el parto de la mia consorte, et el nascimento d'una figliola femina: Nostro S.re Dio ne sia laudato. Vero è ch'io havevo posto un poco de oppinione che dovesse esser maschio; pur questa anchor mi è char.ma. [2] Vorrei ben sapere se l'ha gli ochi bianchi: questa cosa l'havevo intesa p.a dal nostro cavallaro, el quale mi disse esser stato lì a casa, ma che V. S. non gli havea dato lettere, dicendo havermi scritto per p.a.
[3] Penso che la mia consorte stia bene, perché se quella febre gli fosse andata inanti, V. S. me lo haria pur avisato per el nostro cavallaro. [4] Me despiace de la morte del nostro M. M‹a›X.o da Rezzo che era un homo da bene. La povera S.ra D.ssa porta troppa parte del male de gli altri. [5] Parmi quando me partì', che lassai ordine a la mia consorte come havea da haver nome, se era femina: pur io me l'ho scordato. Scriveròllo nella lettera a.llei, perché gli pensarò un poco. [6] Per el cavallaro nostro che venne a Mantua, V. S. dovette intendere quello ch'io gli scrissi: però non replico. Desidero solamente sapere, se quella lettera che era inclusa in quella ch'io scrissi a V. S. hebbe bon recapito, in man propria, perché importava. [7] Non respondo a Christoforo, perché non posso. Ho piacere de intendere che li cavalli stiano bene, e racomàndogli, et ho hauto a caro intendere le intrate de Balchoncello.
Perché questo messo si parte in furia, non posso scrivere el nome de la puttina, et il compatre. V. S. aspetti il farla batteggiare, non vi essendo periculo, fin ch'io li aviso altro.
Et a lei sempre mi raco.do.
In Roma, alli XXVIJ de agosto MDXX.
De V. S.
Ob. Fi.
B. Casti.
stancho stancho ||

V. S. sia contenta mandare queste alligate in man propria, max.e quella che va a Gio. M.a Bertano cremonese.


Alla molto m.ca madona mia matre hon.a m.a Aloysa Gonzaga da Castiglione. In Mantua


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 285.