347. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga, Alessandro

Roma (RM), 8 luglio 1519

Ill. S.r mio. [1] Non ho scritto a V. S.ria alli dì passati, perché non mi occoreva che scrivere, et anchor persuadendomi che quella participasse de quanto io scrivevo allo Ill.mo S.r nostro. [2] Hora essendomi fatto intendere da certi amici mei, qui in Roma, che presto è per venire a Mantua, a combattere, uno Conte Antonio da Coserculi, non ho potuto mancare de raccomandarlo a V. S. pregandola a volerlo havere in protectione, e fargli anchor qualche favore, perché mi è molto stato racomandato.
Onde io del tutto restarò con molta obligatione a V. S., alla quale mi racomando, pregandola se degni basar la mano per me allo Ill.mo S.r Marchese.
In Roma, alli VIIJ de luglio 1519.
Parente e Ser.tore de V. S.
Bald.r Castiglione
||

Allo Ill. Sig.r mio, el S.re Alexandro da Gonz.a Marchese etc.


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Gonzaga, busta 864, c. 51.