316. Castiglione, Baldassarre a Tirabosco, Cristoforo

Mantova (MN), 20 ottobre 1518

‹Christofor›o. [1] Sonno stati qui da me el frate et el suo factore, quali me ‹ha›nno parlato lungam.te circa el tagliar del boscho. E per concluder presto, voglio che vediate de trovare dui huomini lì a Rodoldesco o qualch'altro luoco vicino, quali siano pratichi de tal cose, e mostrategli el boscho, e che iudicano se tagliandolo come li fittadri hanno comenzato, noi ne venissemo a patire. [2] Che quando non fosse honesto che lo tagliassero così, voglio che gli fittadri non seguitano più oltre di quel modo che hanno comenzato. E del tutto me ne darete subito aviso, aciò si possa provedere a quello che serà bisogno.
In Mantua, alli 20 de octobre 1518.
E quando sia indicato da quelli homini che così se debba tagliare, lasciateli seguitare.
Bald.r Castiglione
||

A Cristophoro Tiraboscho mio fattore. In Casatico


Missiva non autografa. Mantova (MN), Archivio di Stato, Archivio Castiglioni, Serie I, busta 6, c. 26.