227. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Fossombrone (PU), 14 giugno 1511

Mag.ca ac Generosa Domina et Mater honor. [1] Avegna ch'io habbia novamente scritto alla M.V. per el mastro stalla de la S.ra D.ssa due mie lettere, pur venendo el presente ostensore ho vogliuto scrivere et avisarli come Dio gratia son sano e salvo: del resto ho scritto a sufficientia. [2] El presente portator si è, M. Roberto Orsello, citadin de Urbino, homo da bene, e mio amicissimo, doctore, e persona honorata; viene mandato da li S.ri nostri al S.r Marchese per cose de importantia. [3] Io l'ò pregato ch'el vegna a visitar la M.V. La mi farà gratia assai de acarezarlo, e proferirli, e farli copia de la casa, e de ciò che lui vorà pigliar securtà, perché, come ho detto, è persona da bene, et è fratello de Zo. Pedro mio, che è lì.
Altro non scrivo alla M.V. se non che a quella continue mi raco.do, et a tutti li nostri.
In Fossombrone, a dì XIIIJ de Giugno MDXJ.
V. M. faccia ogni modo instantia a M. Roberto de farlo alogiare lì in casa.
De V. M.
Ob. Fi.
B. Cast. ||

M‹ag.›ce ac Generose Domine Aluisie de ‹Cas›tiliono, Matri sue hono.


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 225.