224. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Urbino (PU), 1 giugno 1511

Mag.ca ac Generosa Domina et Mater honor. [1] Per diverse vie avisai la M.V. del nostro esser gionti a salvamento fin a Cesena. Hora per questo cavallaro li faccio medemamente intendere noi esser in Urbino, pur salvi: senza robba però, ch'io ho perso tutti li mei cavalli, e ciò che havevo. Pur non mi disconforto niente, essendo come sono (Dio gratia) sano. [2] Se la M.V. harà comodità la mi farà apiacere assai a farmi fare qualche camise, e scuffiotti d'oro, fazoletti, e tal cose, perch'io ne sono restato nudo.
Altro non scrivo se non che alla M.V. et a tutti li nostri sempre mi raco.do.
In Urbino, a dì p.o de giugno MDXJ.
De V. M.
Ob. Fi.
B. Castilione ||

‹Mag.›ce ac Generose Domine Aluisiae de Castiliono, Matri suae honor. Mantue


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 222.