189. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Modena (MO), 16 ottobre 1510

Mag.ca ac Generosa Domina et Mater honor. [1] Avegna che pochi dì sono ho scritto a V. M. per un homo de M.a Benedetta da Gonzaga, perché non so se lui sia gionto a Mantua, ho vogliuto replichare per questo, et avisare a V. M. come io sono sano per Dio gratia. [2] Nui se ne stamo qui in Modena, e spesso vedemo li inimici; pur combattendo per la Chiesia, speriamo che Dio serà per noi.
Altro non scrivo a V. M. se non che a quella sempre mi raco.do, et a tutti li nostri. Se la potrà mettere insieme qualche danari per pagar questi mei debiti, e pegni, la mi farà piacere estremo.
A quella di novo mi raco.do.
In Modena, a dì XVJ de Octobre MDX.
Qui se sono dette alcune cose, e movimenti de Mantua, che molto ce hann‹o› fatto maravigliare: quando se potesse securmente intendere che cosa è stato, mi seria car.mo.
De V. M.
Ob. Figli.
B. Casti. ||

‹Mag.›ce ac Generose domine, dominae Aluisie ‹de› Castiliono Matri sue hon.


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 189.