187. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Modena (MO), 7 ottobre 1510

Mag.ca ac Generosa Domina et Mater honor. [1] A questi dì passati hebbi le lettere dove V. M. mi avisava haver sborsato quelli denari cautamente, che mi piacque assai. Così se de la mia lettera venisse resposta alcuna, V. M. non me la mandi ma la tengha pur presso di sé, e la vegga lei.
[2] Hebbi un'altra, dove era una de M.a Emilia alla M.V. e la risposta: la quale letta, non la mandai, ma ne feci far un'altra, dove tochava un poco de quelle informationi che erano state date de le facultà nostre a Milano; cegnando de chi sospettava V. M., mostrando però no 'l credere, come in effetto mi è duro a credere. Pur harei caro chiarirmene.
[3] Altro non mi occorre da scrivere, se non che per Dio gratia siamo sani, e di bona voglia, e con speranza de vittoria. Questa cità è ben travagliata assai. M.a Constantia nostra, è andata a Bologna.
A V. M. sempre mi raco.do, e così a tutti li nostri.
In Modena, a dì 7 de octobre MDX.
Racordo a V. M., se gli è possibile, mettere da canto li centi duccati o vero il frumento per M.a Ludovica; et anchor qualche denari per li mei debiti de Firenze, e de la cathena.
De V. M.
Obe. Fig.
Bal. Castilione ||

‹Mag.ce› ac Generose Domine Aluisie de Castiliono Matri sue honor .


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 187.