170. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Urbino (PU), 17 ottobre 1509

Mag.ca Generosa Domina et Mater honor. [1] Questa serà pur de man mia, ma credo breve, che le reliquie del mio male sono di sorte ch'io non posso in tutto scazarle, max.e questa discesa di cattarro, che pur mi dà assai fastidio, e credo che per tutto questo inverno non ne haverò altro; del resto, vaddo pur repliando forza.
[2] Io ho scritto molte mie lettere alla M.V., de le quale non ne ho hauto risposta alcuna, e pur ogni dì vengono messi di là, e m. Z. Pedro scrive, sempre, che pur la M.V. credo lo intenda. Ho anchor sollicitato per più mie lettere che quello Frisone venisse in qua: non ho mai inteso, se non quelle lettere che portò M. Rozone. Prego la M.V. voglia mandarlo presto, se la dovesse ben mandare un altro in compagnia de Zorzo.
[3] Io aspettavo anchor cum gran devotione dui scuffiotti, ma horamai stanno tanto a venire, che non so che me ne dica. Tra li altri beni che mi ha fatti questa infirmità, quelli pochi capilli ch'io havevo sono tutti caduti, di modo che non posso per niente andar senza scuffia: et adesso pare che a Mantua se faciano molto belle, e qui non è quasi così vile homo che non ne habbia di quelle da Mantua, quatro o sei. [4] Io non ne ho niuno, et alla più parte pare ch'io lo facia per miseria: il che quanto mi piaccia, Dio lo sa. E pur aspettando questi, poco mancho che non mi è forza portare una scuffia di tela biancha; sì che prego la M.V. me li voglia mandare.
[5] Harei anchor a caro sapere se ho da havere quelli màrtiri, p.a che passi lo inverno, perché se non se ne potesse haver lì, cercharei per qualche altra via. La M.V. pò così bene, com'io, imaginare se di tutto questo ho bisogno, e max.e essendo stato, et anchor essendo in quello termine, ov'io mi ritrovo.
Non posso scriver più: solo alla M.V. sempre cum tutto il core mi racomando. Urbini, XVIJ Octobris MDIX.
De V. M.
Ob. Fi.
Baldesar C. ||

Mag.cae ac Generosae Domine Matri hon.de D. Aluisiae de Castiliono


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 167.