136. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Urbino (PU), 22 agosto 1508

Mag.ca ac generosa Domina et Mater honor. [1] Son certo che la M.V. adesso mi aspettava, ma pare che sempre qualche intrespeti, se ci mettino inanti. È venuto in animo alla S.tà del Nostro S. che nui faciamo la mostra, e presto, la qual cosa è di gran disturbo a tutta questa compagnia. Pur io son d'animo che la non si deba fare, ma non potendo essere resoluto, non posso anchor deliberare del venir mio.
[2] Hora non venendo io così presto come havea delliberato, ho scritto la qui inclusa al R.mo di Ferrara, e vorei che la M.V. la facesse serrare, e mandarli questi cento duccati, per persona discreta. Ho pensato che forsi seria bono Petro Iacomo figliolo del nostro fattore, s'el non havesse altro che fare.
[3] O lui, o altro che vi anderà, vorei che havesse qualche cautione del receputo: e questo harei tropo caro che se facesse, perché non vorei per una gran cosa ch'el S.r Car.le mi facesse adimandare questi danari. Vorei pur dargeli prima, perch'io estimo assai quella servitù, come sa la M.V. Vorei anchor che chi andrà, procurasse havere resposta de la littera.
[4] El Rosso si è partito da me: io li ho datto denari, pur anchor ne avanza; ho pattuito cum lui ch'el deba tòrre tanta roba da la M.V. Zo. Martino di questo ne scriverà diffusamente a quella. L'altro dì scrissi a bastanza de quello cavallo del Vescovo. Credo che a quest'hora el S.r D. nostro sia lì; non scrivo di questo perché essendoli M. Cesare, lui satisfarà a boccha de ogni cosa.
[5] Li mei cavalli li racomando a V. M. Quelli denari che hebbe la M.V. da m. Thomasso Bonavoglio, se la potrà mandarmeli, lo harò caro. Vorei ben che fosse messo fidato, e che non se li spendesse per strata. Altro per hora non mi occorre.
La S.ra D.ssa e Mad. Aemilia stanno bene, e se racomandano alla M.V., et io senza fine. El simile a li altri nostri.
Urbini, XXIJ Ag.ti MDVIIJº.
De V. M.
Ob. Fi.
B. C. ||

Mag.cae ac generosae Dominae Aluisie de Castiliono, Matri sue honor.


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 124.