124. Castiglione, Baldassarre a Gonzaga Castiglione, Aloisia

Fossombrone (PU), 11 aprile 1508

Mag.ca ac generosa Domina et Mater honor. [1] Scriverò breve risposta a la lettera de la M.V. portata per Fracasso, perché tutti siamo in grand.mo travaglio, per essere la Ex.tia del S.r D. nostro ridutto in termine che li medici, li hanno poca o nulla speranza de la vita.
[2] La perdita per ognuno è grand.ma, max.e per la povera Sig.ra Duchessa, la quale io ho delliberato servir, fin tanto che la veggia assettata a qualche modo: Dio ce aiuti. Credo ch'el S.re praefetto serà pacificamente successore in questo stato.
A la M.V. continue mi racomando.
Ex Forosempronij, XJ.o Aprilis, hora quartadecima MDVIIJ.
M. Cesare è ad Urbino, e sta bene lì, per non esser altra persona da cunto lì in quella casa, per ogni cosa che potesse achaschare.
De V. M.
Obe. Figliolo
B. C. ||

Mag.ce ac generose Dominae Aluisiae de Castiliono, Matri suae honor. Mantuae


Missiva autografa. Città del Vaticano (Stato della Città del Vaticano), Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. Lat. 8210, c. 112.